Il portale della musica Heavy Metal

www.holymetal.com
 
 
 
sei in Home » Interviste » Kerosene
Torna indietro

Kerosene

Line up:

ALESSIO (VOICE)
ELVYS (GUITAR)
BILLY (BASS)
RAWDEATH (DRUMS)
www.kerosenemetal.com
 

1) Avete toccato con questo “face the Real” quota tre, due demo e un disco ufficiale, quindi il vostro nome e la vostra storia dovrebbero essere noti, pero’ per i “fratelli nella fede” di Holy metal ci volete rinfrescare la memoria?
ELVYS: la band nasce nel 2006 e realizza subito un primo demo a diffusione locale. Nel 2007 pubblica il primo album omonimo sotto New Lm Records, distribuzione Masterpiece, che ottiene ottimi riscontri sia di critica che di pubblico. Nel 2011 abbiamo realizzato appunto Face The Real, che è il secondo album ufficiale, uscito per Lost Sound distribuzione Self, che è secondo noi il lavoro migliore e più maturo ad oggi realizzato.
2) Cosa ha portato Rodolfo “RawDeath” Ridolfi in seno alla band, viste le sue precedenti esperienze in gruppi di musica piu’ estrema quali Hyades e Subliminal crusher? Da un punto di vista tecnico, o di groove, o di costruzione dei pezzi?
ELVYS: a seguito della decisione di allontanare il precedente batterista, ci siamo ritrovati a disco finito ed in procinto di uscita con la lineup incompleta. Ci siamo confrontati ed automaticamente da tutti e 3 è uscito fuori il nome di Rawdeath, sia per una valutazione dal punto di vista tecnico/musicale che personale. Personalmente suoniamo insieme da molti anni nei Subliminal Crusher (ed anche in passato negli Srl per la parentesi di un album) percui eravamo certi di fare la scelta giusta.
3) Dove avete trovato le idee, o da quale idea principale siete partiti per questo “face the real”? nasce tutto in studio provando, provando, provando o c’è anche un lavoro dei singoli in altri momenti?
ELVYS: non abbiamo un modus operandi particolare in fase di songwriting, sostanzialmente puntiamo molto sul contributo comune. E’ successo che alcuni brani dell’album siano stati scritti singolarmente e funzionassero al 90% già così, però generalmente tendiamo ad arrivare in sala con delle idee di massima e a definirle e strutturarle insieme. Sicuramente è una modalità di lavoro che richiede un po’ più di tempo però, per lo meno per l’esperienza di Face The Real, ci ha ripagato in soddisfazione sul risultato finale.
4) Inserirvi in un filone musicale è necessario per i giornalisti, perche’ alle volte non sanno cosa scrivere e alle labels per poter “piazzare” il prodotto, voi come vi sentite di definire la vostra musica?
ELVYS: lo definiamo Alternative Metal, ma in realtà al di là della definizione in se lo spettro di sonorità di Face The Real è molto più ampio; si passa da sonorità più hard rock di brani come Get Out Of My Way e My Obsession a mondi più oscuri e vicini al metal di brani come Euthanasia.
5) Il vostro disco, come ho scritto nella recensione, e’ un grosso fanc*** ai finti rockers di casa nostra (vedi Vasco, Ligabue et similia) e anche a quei gruppi costruiti a tavolino come gli Audioslave, o secondo me sin troppo sopravvalutati come gli Alter Bridge, come vi confrontate con la scena italiana e quella straniera?
ELVYS: sostanzialmente stiamo cercando di crearci spazio nella scena, e stiamo lavorando per poter portare live il nostro disco fuori dai confini italiani, proprio per confrontarci con realtà underground di altri paesi e diffondere più possibile il nostro “verbo”. In particolare ci piacerebbe avere la possibilità di tastare la scena negli Usa, che rappresentano in ogni caso una grande fonte di ispirazione musicale per noi.
6) Quali ritenete i pezzi di maggior impatto, e, che se supportati in maniera vincente potrebbero aprirvi nuove strade?
ELVYS: a parere mio sicuramente il singolo che abbiamo scelto e che stiamo pubblicizzando online e sulle radio in italia e all’estero, My Obsession; un mio caro amico, ascoltandolo in fase di preproduzione (quindi ancora prima di essere registrato in studio) lo definì come un brano dei “Velvet Revolver featuring Zakk Wylde” e secondo me non poteva scegliere definizione migliore!
7) Se voi aveste una label, chi mettereste sotto contratto dei gruppi italiani o stranieri, con i quali avete diviso il palco, che a tutt’oggi sono senza un’etichetta?
BILLY: Subliminal Crusher, Soundstrike e Savalas
8) In quale paese citta’, nazione vi siete trovati a suonare e vi siete detti dopo la data live…”azz se fossi nato qui, oggi vivrei scuramente di musica e avrei una reputazione ben diversa?
BILLY: Purtroppo io non ho mai suonato fuori dal "Bel Paese" ma da quel che vedo c’è fermento in parecchi paese Europei (Germania, Inghilterra e Olanda in primis). La cosa che mi fa più rabbia è che c’è tanto, tantissimo potenziale anche qui da noi, ma c’è un’ignoranza musicale tale in Italia che purtroppo ci rilega a fanalino di coda rispetto agli altri paese europei.
9) Qual è la cosa che avete letto ultimamente su di voi, come gruppo o anche come singoli, che vi ha fatto arrabbiare di piu’ e la cosa che vi ha fatto apprezzare gli sforzi fatti sin d’ora?
BILLY: per quel che mi riguarda mi incazzo quando vedo gente che ha preso il proprio strumento in mano da poco più di un anno, che si sveglia una mattina dicendo: "quasi quasi faccio un gruppo rock" perché è figo, perché fa moda e pensa che fare un cazzo di video o vestirsi griffati ai propri live siano più importanti del solfeggio!!! La musica fino a prova contraria si ascolta e se dal vivo fai cagare puoi metterti tutte le "pashmine" o ammennicoli del mondo addosso: se non studi con umiltà e sacrificio farai sempre cagare.... Elegantemente ma farai sempre cagare. La cosa che mi fa apprezzare il lavoro fatto fin’ora sono gli "headbanging" dei ragazzi che vengono ai nostri live. Il mio sogno è quello di suonare davanti a un pubblico che canta con noi i nostri brani: quello sarebbe il massimo xké significherebbe che il messaggio di "Face the real" è arrivato!!!
10) In conclusione, come ogni intervista che si “rispetti” ;), vi lasciamo una “Shoutbox” dove poter dire cio’ che sentite di dire e non avete ancora avuto occasione di dire!
ELVYS: innanzitutto ringraziamo Holy Metal per lo spazio concesso ed i lettori che sono arrivati alla fine di questa intervista, Vi invitiamo a seguirci tramite tutti i nostri canali, raggiungibili dal sito ufficiale www.kerosenemetal.com , per tutte le novità sulla band. Face The Real!!

Intervista di  Lorenzo C.

MetalNation WebTV

 

Archivio Foto

 

Recensioni demo

Siamo alla ricerca di un nuovo addetto per la sezione DEMO, gli interessati possono contattare lo staff di Holy Metal, nel frattempo la sezione demo rimane temporaneamente chiusa.

Wofango Patacca

Segui le avventure di Wolfango Patacca il boia di holymetal.com