Il portale della musica Heavy Metal

www.holymetal.com
 
 
sei in Home » Recensioni » Audrey Horne - "Le Fol" (Indie Records/Audioglobe)
elenco recensioni

Audrey Horne - "Le Fol" (Indie Records/Audioglobe)

Line up:

Toschie – Vocals
Ice Dale – Guitars – Bass
Thomas Tofthagen – guitars
Kjetil Greve - Drums
 

voto:

7
 

recensione

Quando musicisti dediti al black metal e affini si cimentano in un genere come l’hard rock, il risultato finale non può che risultare sorprendente. In effetti “Le Fol”, secondo capitolo discografico di una band che include musicisti militanti in Gorgoroth e Enslaved come il vocalist Toschie o il chitarrista-bassista Ice Dale, mostra un approccio rock piuttosto personale. Il genere di riferimento degli Audrey Horne è senza dubbio un hard rock moderno che spazia spesso e volentieri nel post grunge, senza mascherare troppo i riferimenti a band quali Velvet Revolver e Stone Temple Pilots; tuttavia l’impronta che la band lascia con l’utilizzo di tastiere atmosferiche mai ingombranti ma decisive nel climax globale, unite all’utilizzo di riff aggrovigliati su se stessi, appare importante nell’economia di canzoni non banali. Accanto a brani infuocati come l’opener “Last Chance For A Serenade” o “Last Call” infatti troviamo una serie di episodi mediamente ispirati eppure sfuggenti, scivolosi come una saponetta bagnata, capaci di lasciare sensazioni positive e di accendere la miccia del ri-ascolto, ma nel complesso difficili da domare. Ottime le intuizioni dark di “In The End” e la verve modernista della più agevole “I Wish You Hell”, entrambe da annoverare tra i frangenti più significativi del disco mentre qualche dubbio lo lascia la difficile commistione di parti sfoggiata dalla progressiva “Bright Lights”, per non parlare delle melodie sfocate che supportano la conclusiva “So Long, Euphoria”. La band norvegese, dopo il positivo debutto datato 2005 a titolo “No Hay Banda”, prosegue il percorso con passo sicuro apprezzando le ammiccanti tendenze d’oltreoceano, senza snaturare l’indole intimista, tipicamente nordica.

Recensione di Teospire

tracklist

  1. Last Chance To Serenade
  2. Jaws
  3. Last Call
  4. Threshold
  5. Monster
  6. Afterglow
  7. In The End
  8. Pretty Girls Make Graves
  9. Bright Lights
  10. Hell Hath No Fury
  11. I Wish You Hell
  12. So Long, Euphoria

Archivio Foto

 

Recensioni demo

Siamo alla ricerca di un nuovo addetto per la sezione DEMO, gli interessati possono contattare lo staff di Holy Metal, nel frattempo la sezione demo rimane temporaneamente chiusa.

Wofango Patacca

Segui le avventure di Wolfango Patacca il boia di holymetal.com