Il portale della musica Heavy Metal

www.holymetal.com
 
 
sei in Home » Recensioni » Nevermore - "The Obsidian Conspiracy" (Century Media Records/Audioglobe)
elenco recensioni

Nevermore - "The Obsidian Conspiracy" (Century Media Records/Audioglobe)

Line up:

Warrel Dane - Vocals
Jeff Loomis - Guitars
Jim Sheppard - Bass
Van Williams - Drums
 

voto:

7
 

recensione

Deliziati dai progetti solisti di Warrel Dane e Jeff Loomis, l'attesa per il nuovo disco dei Nevermore era diventata piuttosto straziante. Del resto la bend di Seattle non è di certo una delle tante, nel corso degli anni ha saputo regalarci una serie di opere stupende, in grado non solo di far levitare in alto il loro nome, ma anche di riportare ad un elevato livello di interesse la musica heavy metal, troppo scarna di sostanziali novità tra la fine dei '90 e l'inizio del nuovo millennio. Da "Politics Of Ecstasy" passando per l'opera tragica di "Dreaming Neon Black", toccando il capolavoro "Dead Heart In A Dead World" fino a giungere poi a "Enemies Of Reality" e "This Godless Endeavor", meno ispirati ma comunque di valore indiscutibile vista la media dell'iniziativa da parte delle altre formazioni del panorama. Questa è la serie impressionante di colpi andati a segno. A distanza di cinque lunghi anni questi musicisti, oramai molto maturi, danno alle stampe il qui presente "The Obsidian Conspiracy", tentando di intascare il sesto successo consecutivo, cosa che avviene ma non in maniera così eclatante. Prendiamo "Enemies Of Reality", molti se lo ricorderanno per la sua manciata di hit carine e niente più, un lavoro che tentava costantemente di prendere il volo, ma che sul più bello veniva ripetutamente atterrato da scelte discutibili e non all'altezza del vecchio repertorio Nevermore. Ecco questo nuovo capitolo segue per filo e per segno quel discorso, preasentandoci una decina di brani carini e nulla più, niente che grida al miracolo, solo un album "normale" per intenderci, termine un po ambiguo se accostato a Warrel & soci. Proprio il frontman sembra essere una delle poche note positive, la sua espressività e teatralità non si discutono, il suo dinamismo musicale è oramai diventato un trademark assoluto e chi ha continuato ad apprezzarlo per tutti questi anni non potrà altro che ammirarlo nuovamente anche in questo caso. Ciò che colpisce è l'evidente carenza d'idee a livello compositivo strumentale, dalla semplice apertura affidata a "The Termination Proclamation" alla successiva "Your Poison Throne", pezzo acerbo e monotono dove un coretto ripetuto alla nausea rende inascoltabile un brano gia piatto di suo. "Moonrise (Through Mirrors of Death)" da la prima vera scossa dell'ascolto, dalla sua carica iniziale fino al gradito chorus, in contrapposizione alla seguente "And the Maiden Spoke", circondata da un alone malsano e opprimente. Continua la hit "Emptiness Unobstructed", molto semplice, diretta e giocata sulle ottime linee melodiche vocali di Warrel, che dimostra un ottimo stato di forma, così come la seguente "The Blue Marble and the New Soul", il classico lento alla Nevermore molto godibile ma che non grida di certo al miracolo. Dopo l'intrigante "Without Morals", neanche a dirlo arricchita da un altra grande prova al microfono, il discorso si annoia notevolmente, questo fino alla titletrack, come da tradizione molto tirata e poggiata sul forte riffing di Loomis, anche se l'avrei vista meglio in apertura al posto di "The Termination Proclamation". I pezzi validi dunque ci sono, gli punti positivi anche, ciò non toglie che il livello di coinvolgimento generale del disco è molto inferiore alle aspettative e benchè dopo numerosi ascolti il lavoro generale si faccia leggermente più apprezzare, è innegabile che le idee sono calate dal "vicino" "This Godless Endeavor". Staremo a vedere cosa il futuro ha in serbo per i Nevermore, noi siamo comunque fiduciosi.

Recensione di Thomas Ciapponi

tracklist

  1. The Termination Proclamation
  2. Your Poison Throne
  3. Moonrise (Through Mirrors of Death)
  4. And the Maiden Spoke
  5. Emptiness Unobstructed
  6. The Blue Marble and the New Soul
  7. Without Morals
  8. The Day You Built the Wall
  9. She Comes in Colors
  10. The Obsidian Conspiracy

Archivio Foto

 

Recensioni demo

Siamo alla ricerca di un nuovo addetto per la sezione DEMO, gli interessati possono contattare lo staff di Holy Metal, nel frattempo la sezione demo rimane temporaneamente chiusa.

Wofango Patacca

Segui le avventure di Wolfango Patacca il boia di holymetal.com