Il portale della musica Heavy Metal

www.holymetal.com
 
 
sei in Home » Recensioni » Bullet Proof - "Forsaken One" (Sleaszy Rider/2017)
elenco recensioni

Bullet Proof - "Forsaken One" (Sleaszy Rider/2017)

Line up:

Richard Hupka – voce, chitarra
Max Pinkle – chitarra
Federico Fontanari – basso
Lukas Hupka – batteria
 

voto:

7
 

recensione

I Bullet Proof sono una band italiana di Bolzano dedita ad un thrash di stampo americano e con il presente “Forsaken One” giungono al secondo lavoro sulla lunga distanza.

Il quartetto non nasconde già dall’opener Might Makes Right di aver appreso molto bene le lezioni di mostri sacri come Metallica ma anche Testament e similia, riuscendo a miscelare classici riff thrash a una buona dose di melodia, che rende il disco godibile nella sua durata.
Sostenuti da una produzione adeguata e che rende giustizia a ogni strumento, i quattro musicisti nei nove brani presenti dimostrano una certa maturità anche nel songwriting: partendo infatti da un background classico, esempio del quale la heavy “I was wrong”, i nostri sono capaci di tenere sempre alta l’attenzione dell’ascotatore inserendo anche brani che strizzano l’occhio alla scena moderna come in “Lust” dove la sezione ritmica guidata da Lukas Hupka ( figlio del vocalist Richard) dietro alle pelli porta il mood del brano verso lidi che ricordano sonorità della nuova ondata heavy americana.
Niente di nuovo sotto al sole dunque, ma brani di facile assimilazione come la veloce “Revolution” faranno sicuramente muovere la lungocrinita testolina di ogni metalhead, con ritornelli sempre azzeccati, forse un po’ ruffiani, che aumentano le possibilità di inserire nuovamente il dischetto in questione nel lettore.
Nell’enorme calderone che racchiude miliardi di band heavy/thrash nuove, il nome Bullet Proof è uno di quelli da tenere d’occhio: onesti, semplici, d’impatto. Senza cercare a tutti i costi “il nuovo” e senza orpelli inutili i quattro musicisti con “Forsaken One” dimostrano di essere pronti in futuro a regalare sorprese.
Gli elementi necessari sono tutti presenti: speriamo sinceramente che questo disco possa essere il punto di partenza per un avventura musicale piena di soddisfazione.
Altra band nostrana che dimostra che la scena tricolore non è morta e che è pronta a regalare emozioni.

Sicuramente promossi!

Recensione di Manuel Molteni

tracklist

  1. Might Makes Right
  2. Forsaken One
  3. Portrait of the Faceless King
  4. No One Ever
  5. I Was Wrong
  6. Abandon
  7. Lust
  8. Revolution
  9. Little Boy

Archivio Foto

 

Recensioni demo

Siamo alla ricerca di un nuovo addetto per la sezione DEMO, gli interessati possono contattare lo staff di Holy Metal, nel frattempo la sezione demo rimane temporaneamente chiusa.

Wofango Patacca

Segui le avventure di Wolfango Patacca il boia di holymetal.com