Il portale della musica Heavy Metal

www.holymetal.com
 
 
sei in Home » Recensioni » Sabaton - "Attero Dominatus" (Black Lodge/Audioglobe)
elenco recensioni

Sabaton - "Attero Dominatus" (Black Lodge/Audioglobe)

Line up:

Joakim Broden - Vocals
Rikard Sunden - Guitars
Oskar Montelius - Guitars
Daniel Mÿhr - Keyboards
Par Sundstrom - Bass
Daniel Mullback - Drums
 

voto:

5,5
 

recensione

Ladies and Gentleman ecco a voi "Attero Dominatus" il successore di "Primo Victoria" degli svedesi Sabaton.
Ammetto che non ho per nulla apprezzato il loro debutto e purtroppo, anche in questo caso, devo dire che ancora non ci siamo. E' anche vero che sfornare qualcosa di fresco e magari originale al giorno d'oggi non è cosa tanto semplice e tuttavia questo nuovo platter, pur non raggiungendo ancora la sufficienza, ha comunque qualche spunto interessante su cui credo che la band dovrebbe lavorare. Nel tantativo di conferire maggior epicità al sound vengono aumentati gli innesti di tastiera che passano in primo piano assieme a cori che ricordano quasi i finlandesi Nightwish (vedi la titletrack "Attero Dominatus").
La vena heavy non è comunque del tutto cancellata e si ritrovano già nella seconda traccia "Nuclear Attack" anche se l'abuso sfrenato di cori rende l'ascolto di questa canzone (così come di gran parte dell'album) molto pesante. Ci pensano degli ottimi guitar solos a risollevare morale ed attenzione anche se da soli non bastano a risollevare le sorti di un lavoro che parte già col piede sbagliato dalle prime note.
Forse la manowariana "Rise of Evil" a qualcuno potrà anche interessare ma non si può certamente consigliare di spendere 15 euro per una sola canzone interessante.
Il resto dell'album è un continuo rincorrersi di cori, tastiere orchestrazioni che per lo più inutili quando non del tutto fuori luogo. Le intenzioni sono sicuramente delle migliori, ed il sestetto svedese risce a dar vita ad un suond che li rende riconiscibili tra le centinaia di formazioni che sono nate negli ultimi anni.
Ora è il momento di lavorare sul piano musicale, perché i musicisti sono tutti di ottimo livello e le premesse per dar vita al lavoro che può fare la differenza pure.

Recensione di Paolo Manzi

tracklist

  1. Attero Domintatus
  2. Nuclear Attack
  3. Rise of Evil
  4. In the Name of God
  5. We Burn
  6. Angles Calling
  7. Black In Control
  8. Light in the Black
  9. Metal Crue

Archivio Foto

 

Recensioni demo

Siamo alla ricerca di un nuovo addetto per la sezione DEMO, gli interessati possono contattare lo staff di Holy Metal, nel frattempo la sezione demo rimane temporaneamente chiusa.

Wofango Patacca

Segui le avventure di Wolfango Patacca il boia di holymetal.com